Il Sogno del migrante

BREVI CONSIDERAZIONI PERSONALI INTORNO AL   SOGNO DEL MIGRANTE

di Michele G.GALLINA

L'essere umano, per sua natura, porta in sé il duplice e quanto mai discrepante desiderio di fissare le proprie radici in un luogo e, allo stesso tempo, di essere costantemente in movimento. Il desiderio di mobilità, quando non è semplice fascinazione dell'ignoto, diventa sovente una necessità imprescindibile che alimenta sentimenti contrastanti quali la speranza di un avvenire migliore dell'attuale e la paura di una realtà totalmente altra e sconosciuta.

L'essere umano, per sua natura, porta in sé il duplice e quanto mai discrepante desiderio di fissare le proprie radici in un luogo e, allo stesso tempo, di essere costantemente in movimento. Il desiderio di mobilità, quando non è semplice fascinazione dell'ignoto, diventa sovente una necessità imprescindibile che alimenta sentimenti contrastanti quali la speranza di un avvenire migliore dell'attuale e la paura di una realtà totalmente altra e sconosciuta.

S
e da una parte è vero che colui che emigra porta con sé un sentimento di fiducia e di speranza che lo spinge a ricostruire la propria esistenza in un paese straniero ricercando nuove opportunità di vita e un conseguente miglioramento economico, è altrettanto vero che decidere di abbandonare la propria terra significa dover fare i conti con l'inevitabile difficoltà ad integrarsi che genera smarrimento, una sorta di limbo in cui ci si sente sospesi tra due mondi diversi, vivendo una doppia assenza: del proprio paese e del nuovo.

Emigrare significa strappare le proprie radici dalla terra di origine e va da sè che questo processo diventa tanto più complesso quando non si è disposti a rinunciare alla propria identità, ai propri contesti culturali.

In virtù di ciò riuscire a codificare i sogni, le speranze, le ansie di un uomo che decide di emigrare non è semplice in quanto diventa complicato descrivere e quindi oggettivare i molteplici stati d'animo, soggettivi e perciò relativi, legati intimamente alla persona che è costretta ad andar via.
Sosteneva Kundera, in un suo celebre romanzo intitolato "L'ignoranza" che la nostalgia sia "la sofferenza provocata dal desiderio inappagato di ritornare"1.

Infatti il termine deriva dal greco νόστος che significa ritorno e άλγος che significa sofferenza. Infatti la nostalgia è proprio quel senso di rimpianto per la lontananza da luoghi cari e, sovente, porta ad un ricordo di quei luoghi natii fatto di volti, odori, persino dei sacrifici vissuti, alterato e idealizzato, un ricordo dai contorni sfumati, avvolto quindi da una patina rosea che all'improvviso rende quella terra abbandonata talmente incantevole da considerarla il proprio angolo di paradiso perduto.

Tutti coloro che, più o meno volontariamente, si ritrovano nella necessità di dover andar via dalla propria patria condividono un profondo senso di struggimento nostalgico che non è semplice malinconia o tristezza ma racchiude in sè anche i sogni, le speranze e i timori. Non è una semplice perdita tout court, intesa nella sua materialità (la casa, il paese natio....) ma è una vera e propria frattura di ogni tipo di rapporto personale che il soggetto ha sempre intrattenuto con se stesso, con gli altri e con l'ambiente sociale che lo ha, fin lì, circondato.

Ecco che la nostalgia diventa esperienza dolorosa dopo che si è lasciati il proprio paese, la propria casa, il luogo dove si è conosciuti e riconosciuti e soprattutto le poche o tante certezze che hanno dato sempre e da sempre senso all'esistenza, perchè non è sufficiente avere un sogno da realizzare, un progetto da compiere. Il migrante, di sogni e progetti prima della partenza, ne ha costruiti tanti e anche nella migliore delle ipotesi ovvero lì dove queste speranze non saranno disattese, credo sia difficile trovare un immigrato che non abbia provato, anche solo per un istante, l'estenuante peso di questa carica progettuale e spinto da bisogni affettivi insopprimibili non abbia sentito il proprio progetto esistenziale spezzarsi.

Sicuramente la nostalgia, quando non si traduce in inquietudine e disillusione, può anche essere una sofferenza non del tutto negativa, anzi, in questo male si avverte una piacevole sensazione profonda di accettazione consapevole della propria solitudine, quasi un rifugio sicuro dove sentirsi nuovamente a casa ritrovando quel sentimento di appartenenza che protegge da quel senso di pericolo incombente sulla propria identità. Tuttavia, al di sopra di ogni altra aspettativa, credo che il sogno più grande che un migrante possa intimamente coltivare sia proprio quello del ritorno.

 

Roma 24 giugno 2013

 

1 M. Kundera, L'ignoranza, Adelphi, Milano 2000.

 

299 commenti

  • inviato da Jerryvak Sabato, 16 Dicembre 2017 Link al commento
    Jerryvak

    buy viagra uk quick delivery
    viagra without prescription
    buy viagra qatar
    viagra without a doctor prescription
    50 mg viagra too much
    viagra ohne rezept aus deutschland
    can you order viagra canada
    viagra ohne rezept aus deutschland
    viagra for sale non prescription

  • inviato da KennethRem Giovedì, 14 Dicembre 2017 Link al commento
    KennethRem

    wh0cd2437659 buy viagra online with mastercard

  • inviato da MichaelVek Mercoledì, 13 Dicembre 2017 Link al commento
    MichaelVek

    wh0cd1470467 generic cialis pyridium sildenafil citrate Zanaflex buy paroxetine buy viagra online amantadine adhd cost of tamoxifen ventolin buy cialis aciclovir 5 mobic 7.5 mg generic pyridium

  • inviato da Aaronosciz Mercoledì, 13 Dicembre 2017 Link al commento
    Aaronosciz

    wh0cd1954063 more about the author ventolin price click here generic cialis soft tabs 20mg skelaxin for fibromyalgia

  • inviato da AlfredBiz Mercoledì, 13 Dicembre 2017 Link al commento
    AlfredBiz

    wh0cd2921255 sildenafil citrate tadalafil 25 Mg Viagra orlistat 120 mg

  • inviato da KennethRem Mercoledì, 13 Dicembre 2017 Link al commento
    KennethRem

    wh0cd1470467 tricor 145 furosemide tadalafil prices prednisolone

  • inviato da MichaelVek Mercoledì, 13 Dicembre 2017 Link al commento
    MichaelVek

    wh0cd2921255 cialis 2.5mg dapoxetine online pharmacy tretinoin cream 0.1 price extra resources kamagra buy paroxetine tamoxifen pills valtrex pills Pyridium For Kidney Stones mobic 7.5 tablets antabuse tablets keflex medication

  • inviato da Jimmieaboth Mercoledì, 13 Dicembre 2017 Link al commento
    Jimmieaboth

    order viagra online nz
    viagra without a doctor prescription
    buy viagra in london shop
    viagra no prescription
    viagra sale prescription

  • inviato da Richardkix Martedì, 12 Dicembre 2017 Link al commento
    Richardkix

    drug viagra pill identification
    viagra without prescription
    keep getting viagra emails
    viagra without prescription
    viagra 10mg

  • inviato da MichaelVek Martedì, 12 Dicembre 2017 Link al commento
    MichaelVek

    wh0cd2921255 priligy dapoxetine generic for paroxetine mobic Prednisolone Medicine pyridium pills Clozaril sildenafil citrate 50 mg cephalexin obagi tretinoin cream .05 prednisolone sodium Skelaxin buy viagra online with mastercard Valtrex

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Oceano Web

Lingua

Italian English French German Portuguese Spanish