Il Sogno del migrante

BREVI CONSIDERAZIONI PERSONALI INTORNO AL   SOGNO DEL MIGRANTE

di Michele G.GALLINA

L'essere umano, per sua natura, porta in sé il duplice e quanto mai discrepante desiderio di fissare le proprie radici in un luogo e, allo stesso tempo, di essere costantemente in movimento. Il desiderio di mobilità, quando non è semplice fascinazione dell'ignoto, diventa sovente una necessità imprescindibile che alimenta sentimenti contrastanti quali la speranza di un avvenire migliore dell'attuale e la paura di una realtà totalmente altra e sconosciuta.

L'essere umano, per sua natura, porta in sé il duplice e quanto mai discrepante desiderio di fissare le proprie radici in un luogo e, allo stesso tempo, di essere costantemente in movimento. Il desiderio di mobilità, quando non è semplice fascinazione dell'ignoto, diventa sovente una necessità imprescindibile che alimenta sentimenti contrastanti quali la speranza di un avvenire migliore dell'attuale e la paura di una realtà totalmente altra e sconosciuta.

S
e da una parte è vero che colui che emigra porta con sé un sentimento di fiducia e di speranza che lo spinge a ricostruire la propria esistenza in un paese straniero ricercando nuove opportunità di vita e un conseguente miglioramento economico, è altrettanto vero che decidere di abbandonare la propria terra significa dover fare i conti con l'inevitabile difficoltà ad integrarsi che genera smarrimento, una sorta di limbo in cui ci si sente sospesi tra due mondi diversi, vivendo una doppia assenza: del proprio paese e del nuovo.

Emigrare significa strappare le proprie radici dalla terra di origine e va da sè che questo processo diventa tanto più complesso quando non si è disposti a rinunciare alla propria identità, ai propri contesti culturali.

In virtù di ciò riuscire a codificare i sogni, le speranze, le ansie di un uomo che decide di emigrare non è semplice in quanto diventa complicato descrivere e quindi oggettivare i molteplici stati d'animo, soggettivi e perciò relativi, legati intimamente alla persona che è costretta ad andar via.
Sosteneva Kundera, in un suo celebre romanzo intitolato "L'ignoranza" che la nostalgia sia "la sofferenza provocata dal desiderio inappagato di ritornare"1.

Infatti il termine deriva dal greco νόστος che significa ritorno e άλγος che significa sofferenza. Infatti la nostalgia è proprio quel senso di rimpianto per la lontananza da luoghi cari e, sovente, porta ad un ricordo di quei luoghi natii fatto di volti, odori, persino dei sacrifici vissuti, alterato e idealizzato, un ricordo dai contorni sfumati, avvolto quindi da una patina rosea che all'improvviso rende quella terra abbandonata talmente incantevole da considerarla il proprio angolo di paradiso perduto.

Tutti coloro che, più o meno volontariamente, si ritrovano nella necessità di dover andar via dalla propria patria condividono un profondo senso di struggimento nostalgico che non è semplice malinconia o tristezza ma racchiude in sè anche i sogni, le speranze e i timori. Non è una semplice perdita tout court, intesa nella sua materialità (la casa, il paese natio....) ma è una vera e propria frattura di ogni tipo di rapporto personale che il soggetto ha sempre intrattenuto con se stesso, con gli altri e con l'ambiente sociale che lo ha, fin lì, circondato.

Ecco che la nostalgia diventa esperienza dolorosa dopo che si è lasciati il proprio paese, la propria casa, il luogo dove si è conosciuti e riconosciuti e soprattutto le poche o tante certezze che hanno dato sempre e da sempre senso all'esistenza, perchè non è sufficiente avere un sogno da realizzare, un progetto da compiere. Il migrante, di sogni e progetti prima della partenza, ne ha costruiti tanti e anche nella migliore delle ipotesi ovvero lì dove queste speranze non saranno disattese, credo sia difficile trovare un immigrato che non abbia provato, anche solo per un istante, l'estenuante peso di questa carica progettuale e spinto da bisogni affettivi insopprimibili non abbia sentito il proprio progetto esistenziale spezzarsi.

Sicuramente la nostalgia, quando non si traduce in inquietudine e disillusione, può anche essere una sofferenza non del tutto negativa, anzi, in questo male si avverte una piacevole sensazione profonda di accettazione consapevole della propria solitudine, quasi un rifugio sicuro dove sentirsi nuovamente a casa ritrovando quel sentimento di appartenenza che protegge da quel senso di pericolo incombente sulla propria identità. Tuttavia, al di sopra di ogni altra aspettativa, credo che il sogno più grande che un migrante possa intimamente coltivare sia proprio quello del ritorno.

 

Roma 24 giugno 2013

 

1 M. Kundera, L'ignoranza, Adelphi, Milano 2000.

 

475 commenti

  • inviato da Theresamus Venerdì, 02 Marzo 2018 Link al commento
    Theresamus

    generic celebrex
    flagyl antibiotic
    flagyl
    finasteride 1mg
    voltaren 100 mg
    voltaren tablets
    finasteride 1mg

  • inviato da AliceCal Giovedì, 01 Marzo 2018 Link al commento
    AliceCal

    casino games roulette
    casino online for fun
    aol games free casino
    casino games slots free heart of vegas

  • inviato da AliceCal Giovedì, 01 Marzo 2018 Link al commento
    AliceCal

    vegas casino games
    online casino games
    new usa online casinos 2017
    free real money casino no deposit

  • inviato da FrankBut Giovedì, 01 Marzo 2018 Link al commento
    FrankBut

    levitra sales
    viagra vs cialis vs levitra
    buy cheap levitra online
    cheapest generic levitra
    levitra cheap

  • inviato da Brendanub Giovedì, 01 Marzo 2018 Link al commento
    Brendanub

    real money casino
    online slots
    casino games
    online slots

  • inviato da Theresamus Giovedì, 01 Marzo 2018 Link al commento
    Theresamus

    celebrex
    flagyl
    flagyl antibiotic
    finasteride 5mg
    voltaren 100 mg
    voltaren 100 mg
    finasteride 5mg

  • inviato da Theresamus Giovedì, 01 Marzo 2018 Link al commento
    Theresamus

    celebrex prices
    flagyl
    flagyl online
    finasteride
    voltaren 100 mg
    voltaren
    finasteride 1mg

  • inviato da RobertHew Martedì, 27 Febbraio 2018 Link al commento
    RobertHew

    word online free
    office online
    word 2017
    office 2013
    microsoft office picture manager

  • inviato da PeterGab Martedì, 27 Febbraio 2018 Link al commento
    PeterGab

    buy levitra europe
    levitra pill
    buy brand name levitra
    levitra free trial
    levitra professional sale

  • inviato da CharlaVonge Martedì, 27 Febbraio 2018 Link al commento
    CharlaVonge

    casino games slots
    free online casino
    casino casino
    top rated free online casino games

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Oceano Web

Lingua

Italian English French German Portuguese Spanish